Flora e Natura in Agriturismo: il Corbezzolo - Flora e Fauna in Agriturismo - Scopri le Attività la Flora e la Fauna in Tutto Agriturismi

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Flora e Natura in Agriturismo: il Corbezzolo

Pubblicato da in Flora ·

Corbezzolo



Etimologia: Arbutus unedo L.
Origine: Mediterraneo e costa atlantica fino all'Irlanda
Significato: nel linguaggio dei fiori il corbezzolo significa "stima"

Il corbezzolo è
una pianta estremamente ornamentale perchè i suoi frutti maturano l'anno successivo alla fioritura, per cui la pianta ospita contemporaneamente fiori e frutti.
I frutti sono di colore rosso, i fiori sono bianchi e, naturalmente, le foglie verdi. Per questo motivo, Giovanni Pascoli dedic
ò al corbezzolo una poesia che descrive come il corbezzolo potrebbe aver ispirato la nostra bandiera.

La fioritura avviene in ottobre-novembre e dai fiori si ricava l'ultimo miele della stagione, molto pregiato e dal sapore particolare, amarognolo e aromatico.
Anche i frutti hanno un buon sapore e si possono mangiare direttamente, possono essere conservati sotto o utilizzati per marmellate e liquori.

Il Corbezzolo ha la peculiarit
à di riuscire a ricrescere anche dopo gli incendi, poichè riesce ad emettere rapidamente da terra nuovi turioni, imponendosi sulle altre specie. E' un alberello sempreverde con altezza di 5-6 m. Il tronco ha una scorza sottile e le foglie sono persistenti, alterne, coriacee e con un breve picciolo.

E' una pianta che si riproduce facilmente, verso la fine dell
inverno, in un miscuglio di sabbia e torba. Il terriccio deve essere sempre umido e il vaso va messo in luoghi riparati e luminosi. Le nuove piantine di corbezzoli vanno trapiantate nella terra dopo circa due anni.


Descrizione inviata da Tonino



Flora e Fauna
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu