Animali e Fauna in Agriturismo: il Tacchino comune e selvatico - Flora e Fauna in Agriturismo - Scopri le Attività la Flora e la Fauna in Tutto Agriturismi

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Animali e Fauna in Agriturismo: il Tacchino comune e selvatico

Pubblicato da in Fauna ·

Tacchino comune e selvatico



Nome latino: tacchino comune Meleagris gallopavo e tacchino selvatico Meleagris gallopavo silvestris Viellot
Classe: Uccelli
Ordine: Galliformi
Famiglia: Meleagridi
Genere: Meleagris
Specie: gallopavo

Il tacchino comune,
originario dell'America del Nord, era animale selvatico e viveva in foreste vergini ai confini con le praterie e le radure. Si nutriva di bacche, insetti, larve, semi, germogli.

La testa e la cute sono prive di penne, rosso pallido con sfumature azzurre e verruche rosso intenso. All'altezza della gola c'
è un bargiglio di colore rosso pallido, sul petto c'è il pennello formato da un insieme di setole nere lungo fino a 15 cm nel maschio. La coda ha circa 18 penne larghe che possono essere portate aperte a ventaglio o ruota.

I tacchini domestici derivano dalla prima razza originaria messicana e furono importati in Spagna e poi in tutta Europa.

Il tacchino ocellato


Il tacchino ocellato appartiene a genere e specie diversi dal tacchino comune, poich
è ha origine in Messico, Yucatan e Guatemala. La razza ocellata è leggermente più piccola degli altri tacchini e arriva fino a 8 kg. La livrea ha una colorazione dal nero al verde-bruno allazzurro al color rame e oro. Manca il pennello e lo sperone è molto sviluppato.

Seppur si parli di 7 razze di tacchini domestici, oggi nelle produzioni industriali si parla di incroci industriali o ibridi commerciali.

Descrizione inviata da Ilaria



Flora e Fauna
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu