Flora e Natura in Agriturismo: la Menta - Flora e Fauna in Agriturismo - Scopri le Attività la Flora e la Fauna in Tutto Agriturismi

Cerca nel sito
Vai ai contenuti

Menu principale:

Flora e Natura in Agriturismo: la Menta

Pubblicato da in Flora ·

Menta



Origine: Europa, Asia e Africa
Significato: nel linguaggio dei fiori, simboleggia la memoria
Famiglia: Labiate
Genere: Mentha
Fioritura: fine luglio

La menta è una pianta molto comune con foglie verdi e profumate, utilizzate in pasticceria, in profumeria e in fitoterapia. La menta è
perenne e cresce in tutta Europa, in Asia e in Africa, conosciuta sin dal tempo degli Egizi e dei Romani, grazie anche alle sue funzioni di pianta medicinale.

I fiori sono piccoli, bianchi, rosa o viola e coltivabile in zone poco ombrose e umide.

Ogni specie ha differenti usi:


-menta piperita: rinfrescante, si usa per caramelle e gomme da masticare;
-mentuccia: preparazione di piatti carne, liquori, sciroppi, caramelle in combinazione con altri sapori come menta-liquirizia, menta-anice, menta-orzata;
-menta romana: preparazione di decotti e infusi.

Tra le principali funzioni,
c'è quella digestiva. La menta è stimolante delle funzioni gastriche, antisettiche ed antispasmodiche, ma causa disturbi del sonno. Le foglie di menta hanno anche proprietà astringenti e purificanti e sono utilizzate nella preparazione di maschere di bellezza. Dalla menta si estrae il mentolo, ingrediente per profumi, cosmetici, medicinali e per aromatizzare le sigarette.

L'altezza di questa pianta varia da pochi cm sino a 1m, non ha esigenze particolari ed
è molto resistente e presente in zone pianeggianti e fino a 700 m di altezza.

Il cocktail pi
ù famoso che prevede l'uso della menta è il mojito, dove viene pestata insieme allo zucchero e si accompagna a ghiaccio e rum.
La menta
è composta da acqua, fibre, ceneri, proteine e carboidrati, oltre ad abbondante quantità di minerali (calcio, potassio, magnesio, rame, manganese, sodio e fosforo) e vitamine (A, B, C e D). Tra le tipologie di aminoacidi ricordiamo arginina, acido aspartico, acido gluttamico, alanina, leucina, glicina, prolina, serina e valina.

L'assunzione di menta deve essere regolata da consigli medici, poich
è è sconsigliata nelle persone con problemi di ulcera e di gastrite, l'olio essenziale può determinare effetti stupefacenti, il mentolo puro può avere effetti altamente nocivi se non letali.
Tuttavia, sono riconosciute le propriet
à sedative, che rendono la menta un ottimo rimedio al mal d'auto e mal di mare. Infine, il mentolo cura il virus dell'herpes simplex, sia labiale che genitale, ed è lenitivo per scottature e punture di insetti.

Descrizione inviata da Cristina



Flora e Fauna
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu